esattamente
cerca nei titoli
cerca nel contenuto
cerca nelle notizie
cerca nelle pagine
cerca negli eventi
{ "homeurl": "http://www.museodizoologia.it/", "resultstype": "vertical", "resultsposition": "hover", "itemscount": 4, "imagewidth": 70, "imageheight": 70, "resultitemheight": "70px", "showauthor": 0, "showdate": 0, "showdescription": 1, "charcount": 3, "noresultstext": "Nessun risultato!", "didyoumeantext": "Did you mean:", "defaultImage": "http://www.museodizoologia.it/wp-content/plugins/ajax-search-lite/img/default.jpg", "highlight": 0, "highlightwholewords": 0, "scrollToResults": 0, "resultareaclickable": 1, "defaultsearchtext": "", "autocomplete": { "enabled" : 1, "lang" : "it" }, "triggerontype": 1, "triggeronclick": 1, "redirectonclick": 0, "trigger_on_facet_change": 0, "settingsimagepos": "right", "hresultanimation": "fx-none", "vresultanimation": "fx-none", "hresulthidedesc": "1", "prescontainerheight": "400px", "pshowsubtitle": "0", "pshowdesc": "1", "closeOnDocClick": 1, "iifNoImage": "description", "iiRows": 2, "iitemsWidth": 200, "iitemsHeight": 200, "iishowOverlay": 1, "iiblurOverlay": 1, "iihideContent": 1, "iianimation": "1", "analytics": 0, "analyticsString": "ajax_search-{asl_term}" }

Scienza

Laboratorio di tassidermia

I tassidermisti dicono che quando un animale muore senza che ne venga conservato nulla, muore due volte e la seconda è per sempre, intendendo con la seconda morte la perdita definitiva di informazioni importantissime per la scienza. Questa frase sintetizza l’importanza delle collezioni museali e del loro incremento attraverso il recupero di reperti sul territorio.

Le spoglie degli animali selvatici deceduti per incidenti o malattie vengono raccolte e portate al Museo da associazioni come il WWF e la LIPU, dai Parchi Naturali, dall’Istituto Zooprofilattico o anche da privati cittadini. La fase successiva è quella della preparazione  per la conservazione mediante una tecnica chiamata tassidermia, dalle parole greche taxis=ordine e derma=pelle che significano mettere in posizione la pelle. È la sola pelle degli animali, infatti, con il pelo, le penne o le squame, ad essere sottratta alla naturale decomposizione mediante opportuni trattamenti.

Con questo procedimento di base si preparano le cosiddette “pelli da studio”, essenzialmente allo scopo di preservare nel tempo il materiale biologico e renderlo disponibile agli scienziati per le loro ricerche. Gli esemplari destinati all’esposizione subiscono una preparazione più complessa, detta naturalizzazione, che prevede il posizionamento della pelle su un modello artificiale ricostruito seguendo fedelmente le forme anatomiche dell’animale. Come risultato finale l’esemplare avrà un atteggiamento “naturale”, risvegliando nello spettatore curiosità ed interesse e rendendo evidenti alcuni concetti della zoologia in maniera molto più diretta di quanto riuscirebbero a fare parole scritte o immagini.

Nella tassidermia moderna, la conoscenza dell’anatomia e del comportamento animale, l’uso di materiali sempre più adeguati, la cura nei particolari e un notevole senso artistico concorrono alla realizzazione di preparati di grande valore scientifico ed estetico.

Maurizio Gattabria

Maurizio Gattabria

Tassidermista preparatore

profilo
+39 0667109271
scrivimi

Museo Civico di Zoologia

Via Ulisse Aldrovandi, 18
00197 Roma

+39 0667109270
+39 060608
info@museodizoologia.it

9:00 - 19:00
Chiuso il lunedì