Azioni sul documento
[30 gennaio 2014]

Con i piedi per terra: le radici della vita

Incontro con Anna Benedetti

b1Per quanto la moderna tecnologia, sempre più complessa ed evoluta, ci dia l'impressione di poterci affrancare dai ritmi della natura, oggi come milioni di anni fa, tutti noi, circa sette miliardi di esseri viventi, dipendiamo ancora da processi antichi e del tutto naturali: la funzione clorofilliana, attraverso la quale le piante verdi sintetizzano gli zuccheri; l'impollinazione dei fiori ad opera degli insetti, come le api, che al di là della produzione di  miele, cera e pappa reale, con la loro attività permettono a tutta l'Umanità di f2approvvigionarsi  di frutta, ortaggi e perfino di mangiare la carne.Tutti gli organismi sono infatti collegati l'uno all'altro in una straordinaria  catena di energia. I bovini, da cui derivano le nostre bistecche, si nutrono di erba medica, che produce i suoi semi proprio grazie all'attività degli insetti impollinatori... E alla base di tutto c'è il ciclo di formazione del suolo, dell'humus fertile, nel quale le piante affondano le proprie radici. Invertebrati, funghi, batteri sono gli artefici del più mirabile processo di riciclo e riutilizzo del materiale organico che sia mai stato inventato: la formazione del suolo fertile.

La civiltà di internet e delle sonde su Marte, della fusione nucleare e ABdell'ingegneria genetica,  non potrebbe esistere senza lombrichi, api, piante e... batteri amici!

Anna Benedetti è laureata in Scienze Biologiche e presta la sua attività di servizio presso il Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura ricoprendo il ruolo di Direttore del Centro di Ricerca per lo Studio delle Relazioni tra Pianta e Suolo.

Svolge attività di ricerca nei campi di interesse attinenti alle relazioni agricoltura-ambiente, ai rapporti tra suolo e cambiamenti climatici, diversità biologica e lotta alla desertificazione, alla nutrizione delle colture e qualità delle produzioni agricole e forestali, alle biotecnologie del suolo, all'agricoltura sostenibile.marzo-maggio

Ha pubblicato più di 400 lavori tra scientifici e tecnici e coordinato oltre 50 progetti di ricerca in ambito sia nazionale che internazionale.

Consigliere nel Consiglio Direttivo della Società Italiana della Scienza del Suolo (SISS),  è stata dal 1997 al 2003 chairperson dell'Azione Cost 831.

Referee di riviste scientifiche internazionali e nazionali, partecipa in qualità di esperto o delegato nazionale a numerosi gruppi di lavoro, commissioni tecniche  e comitati presso organizzazioni sia nazionali che internazionali.

------------------

foto"Guidato da Anna Benedetti il pubblico del Museo si avventurerà alla scoperta dell'invisibile: il mondo delle comunità microbiche che vivono nel suolo, la cui esistenza ha importanti implicazioni sulla vita dell'intero pianeta.

Il titolo dell'incontro descrive sinteticamente il concetto che dalle funzioni ecologiche svolte dai microrganismi del suolo dipende l’intera catena trofica delle piante, degli animali e dell'uomo e ricorda il ruolo che hanno avuto i microrganismi nella comparsa della vita sulla Terra.b3

Verrà brevemente descritto il BIOTA suolo e le sue affinità con gli organismi viventi superiori.

Il molteplice contributo dei microrganismi del suolo agli ecosistemi spaziano dalla formazione del suolo stesso, alla decomposizione dei residui organici e quindi alla biodisponibilità degli elementi nutritivi per le piante, al controllo dei patogeni ed alla difesa; al mantenimento della struttura del suolo e regolazione dei processi idrologici; agli scambi gassosi e sequestro del carbonio; al disinquinamento, ecc.

L'attenzione verrà posta sulle grandi potenzialità offerte dai microrganismi del suolo quale serbatoio di geni inesplorati per il progresso della scienza e della tecnica, delle possibili applicazioni biotecnologiche che ne possono derivare. Infine uno spazio verrà dedicato alle minacce che incombono sulla fertilità dei suoli e sul loro degrado, anche nei confronti di tutti gli altri organismi viventi che popolano la Terra."

quando e dove
Orario
inizio 18.00, durata 1.30
Dove
Sala degli Scheletri. Al pubblico presente verrà offerto un aperitivo.
chi e come
Organizzatori
Museo Civico di Zoologia. A cura di Gloria Svampa
Prenotazione
obbligatoria
Costo
Ingresso libero. Si consiglia di prenotare entro le ore 11.00 del giorno dell'evento.
per saperne di più

Gloria Svampa

gloria.svampa@comune.roma.it

+39 06 0608; +39 06 67109270