esattamente
cerca nei titoli
cerca nel contenuto
cerca nelle notizie
cerca nelle pagine
cerca negli eventi
{ "homeurl": "http://www.museodizoologia.it/", "resultstype": "vertical", "resultsposition": "hover", "itemscount": 4, "imagewidth": 70, "imageheight": 70, "resultitemheight": "70px", "showauthor": 0, "showdate": 0, "showdescription": 1, "charcount": 3, "noresultstext": "Nessun risultato!", "didyoumeantext": "Did you mean:", "defaultImage": "http://www.museodizoologia.it/wp-content/plugins/ajax-search-lite/img/default.jpg", "highlight": 0, "highlightwholewords": 0, "scrollToResults": 0, "resultareaclickable": 1, "defaultsearchtext": "", "autocomplete": { "enabled" : 1, "lang" : "it" }, "triggerontype": 1, "triggeronclick": 1, "redirectonclick": 0, "trigger_on_facet_change": 0, "settingsimagepos": "right", "hresultanimation": "fx-none", "vresultanimation": "fx-none", "hresulthidedesc": "1", "prescontainerheight": "400px", "pshowsubtitle": "0", "pshowdesc": "1", "closeOnDocClick": 1, "iifNoImage": "description", "iiRows": 2, "iitemsWidth": 200, "iitemsHeight": 200, "iishowOverlay": 1, "iiblurOverlay": 1, "iihideContent": 1, "iianimation": "1", "analytics": 0, "analyticsString": "ajax_search-{asl_term}" }

Eventi

Caricamento Eventi

Zanne, corazze e veleni. La lotta per la sopravvivenza di insetti, ragni, anfibi e rettili

23 dicembre 2016 - 26 febbraio 2017
Hymenopus_still

A cura di Emanuele Biggi e Francesco Tomasinelli

Gli ambienti naturali impongono continue sfide agli animali che li abitano: procurarsi da mangiare, evitare i predatori, trovare un partner e dare vita ad una discendenza.
Tra questi si contano schiere di predatori che devono garantirsi un pasto catturando, con la forza o l’inganno, prede che metteranno in campo qualunque difesa per sopravvivere. Il risultato di questo processo è una “corsa agli armamenti”, sorprendente per forme e modalità, che in animali di piccole dimensioni come ragni, insetti, anfibi e rettili non ha riscontro negli animali di taglia superiore.

A questo tema è dedicata la mostra Zanne, corazze e veleni, un’esposizione che ha come punto di forza diverse specie di animali vivi, presentati all’interno di 14 vivari che riproducono il loro habitat naturale. Le specie esposte appartengono a differenti gruppi sistematici e presentano curiosi adattamenti per sopravvivere. Tra gli esemplari in mostra incontriamo la migale Lasiodora papahybana, la mantide orchidea Hymwenopus coronatus, la salamandra Ambystoma tigrinum e il serpente foglia Phylodrias baroni. Nessuno degli animali esposti appartiene a specie pericolose o sottoposte a un qualche regime di protezione (Convenzione di Berna, IUCN, Direttiva Habitat, Leggi Regionali).

L’aspetto innovativo di questa mostra sta nella presentazione di pannelli tematici con “racconti fotografici” che mettono in evidenza gli aspetti più interessanti della biologia dei suoi protagonisti. Un video introduttivo, costituito da una sequenza di immagini in movimento, con transizioni e dissolvenze corredate di didascalie, racconterà alcuni dei casi di studio più interessanti, presentandoli con brevi storie fotografiche. Le sezioni fotografiche e video, a cura di Emanuele Biggi e Francesco Tomasinelli, forniscono un ampio supporto visivo che consente di apprezzare meglio le caratteristiche degli animali in terrario.

A corredo della mostra sono in calendario cinque appuntamenti con le visite guidate per adulti e bambini e alcuni laboratori scientifici rivolti alle scuole di ogni ordine e grado. I laboratori comprendono la visita guidata alla mostra e all’intero percorso espositivo del Museo. Entrambe le attività, a cura della Cooperativa Myosotis, verranno realizzate a richiesta e solo su prenotazione.
Inoltre nel periodo della mostra saranno comunicate alcune date in cui gli organizzatori, Emanuele Biggi e Francesco Tomasinelli, intratterranno i visitatori con fotografie, filmati e dimostrazioni con gli esemplari vivi.

Emanuele Biggi è un naturalista genovese con un dottorato in Scienze Ambientali Marine. È fotografo e comunicatore scientifico, specializzato nello studio degli animali più insoliti e meno conosciuti, come rane, ragni, insetti e lucertole. Si occupa di conservazione della Natura e collabora abitualmente con riviste di settore, anche internazionali. Ha collaborato a vario titolo con il Festival della Scienza di Genova. In qualità di esperto di animali è stato ospite in vari programmi televisivi su reti RAI, Mediaset e DEA Sapere. Attualmente è conduttore da tre anni della trasmissione GEO in diretta su Rai Tre.

Francesco Tomasinelli, laureato in Scienze Ambientali Marine presso l’Università di Genova, è stato da sempre affascinato dalla natura, e soprattutto dagli animali più insoliti e curiosi. Ha lavorato in Italia e negli Stati Uniti in grandi acquari, per poi dedicarsi all’editoria, alla divulgazione scientifica e alle consulenze ecologiche e ambientali per aziende e studi professionali. Come fotogiornalista collabora con molte case editrici e riviste (Touring, Rivista della Natura, BBC, National Geographic, Panini). È ospite fisso della trasmissione GEO di Rai3. Con Emanuele Biggi ha già curato diverse mostre scientifiche. Nel 2014 è uscito il suo libro illustrato Vado a vivere in città, dedicato alla fauna selvatica urbana.

Scarica l’invito

thumbnail of image001

invito

Dettagli

Luogo:
Sala della Balena
Orari e partecipanti:
Martedì-Domenica ore 9.00-19.00 (ultimo ingresso ore 18.00)
Costo e prenotazione:
Nel periodo della mostra, il costo del biglietto di ingresso al Museo sarà maggiorato di € 1,50
Altro:
Promossa da: Roma Capitale, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Servizi Museali Zètema Progetto Cultura

Organizzatore

Museo Civico di Zoologia (Carla Marangoni)
Telefono:
+39 0667109270 – +39 060608
Email:
carla.marangoni@comune.roma.it