esattamente
cerca nei titoli
cerca nel contenuto
cerca nelle notizie
cerca nelle pagine
cerca negli eventi
{ "homeurl": "http://www.museodizoologia.it/", "resultstype": "vertical", "resultsposition": "hover", "itemscount": 4, "imagewidth": 70, "imageheight": 70, "resultitemheight": "70px", "showauthor": 0, "showdate": 0, "showdescription": 1, "charcount": 3, "noresultstext": "Nessun risultato!", "didyoumeantext": "Did you mean:", "defaultImage": "http://www.museodizoologia.it/wp-content/plugins/ajax-search-lite/img/default.jpg", "highlight": 0, "highlightwholewords": 0, "scrollToResults": 0, "resultareaclickable": 1, "defaultsearchtext": "", "autocomplete": { "enabled" : 1, "lang" : "it" }, "triggerontype": 1, "triggeronclick": 1, "redirectonclick": 0, "trigger_on_facet_change": 0, "settingsimagepos": "right", "hresultanimation": "fx-none", "vresultanimation": "fx-none", "hresulthidedesc": "1", "prescontainerheight": "400px", "pshowsubtitle": "0", "pshowdesc": "1", "closeOnDocClick": 1, "iifNoImage": "description", "iiRows": 2, "iitemsWidth": 200, "iitemsHeight": 200, "iishowOverlay": 1, "iiblurOverlay": 1, "iihideContent": 1, "iianimation": "1", "analytics": 0, "analyticsString": "ajax_search-{asl_term}" }

Museo

Sale dei mammiferi

L’esposizione ospita parte della collezione di Mammiferi conservata dal Museo. Un percorso in due sale vi condurrà alla scoperta di questi animali affascinanti, dalle forme a volte insolite e bizzarre, dedicando un’attenzione particolare alle specie rare e a rischio di estinzione. Varia e ricca di attrazioni, l’esposizione vanta esemplari storici e preparati moderni di grande realismo, mostrando come l’arte della tassidermia si sia evoluta nel corso dei secoli.

Particolarmente interessanti, tra gli esemplari storici, una foca monaca (Monachus monachus) raccolta nel 1891 in Sardegna, dove all’epoca la specie era ancora diffusa, una lince europea (Lynx lynx) e un okapi (Okapia johnstoni), donati al Museo da Vittorio Emanuele III di Savoia. L’esemplare di okapi è stato uno dei primi tre al mondo ad essere esposto in un museo dopo la descrizione della specie, nel 1901.

Molti sono gli esemplari dall’aspetto singolare, come il formichiere gigante (Myrmecophaga tridactyla), con il suo lungo muso tubolare, il pangolino di Temminck (Manis temminckii), con il corpo ricoperto da grosse squame o l’ornitorinco (Ornithorhynchus anatinus), con la sua grande coda piatta, i piedi palmati e il muso simile ad un becco d’anatra, capaci di suscitare grande curiosità ed entusiasmo.

Sapevi che…

La foca monaca è il mammifero marino più altamente minacciato di estinzione in Europa e uno dei più rari al mondo. Attualmente ne sopravvivono nel Mediterraneo poche centinaia di esemplari, distribuiti prevalentemente nelle isole greche e turche.

Quando viene attaccato, il pangolino di Temminck si arrotola formando una palla interamente rivestita di squame, proteggendosi dal predatore.

Il formichiere è completamente privo di denti. La sua dieta è costituita essenzialmente da termiti, che raccoglie con una lunga lingua vischiosa, scavando e infilando il muso nei termitai.

L’ornitorinco non partorisce i suoi piccoli ma depone uova, che vengono incubate all’interno di un nido. Dopo la schiusa dell’uovo, i piccoli vengono allattati dalle madri.

Gloria Svampa

Gloria Svampa

Curatore mammiferi

profilo
+39 0667109259
scrivimi

Museo Civico di Zoologia

Via Ulisse Aldrovandi, 18
00197 Roma

+39 0667109270
+39 060608
info@museodizoologia.it

9:00 - 19:00
Chiuso il lunedì